Volo charter: definizione e differenza con volo taxi.

Aereoplano charter in volo

Di volo charter si sente spesso parlare  in particolar modo in caso di pacchetti turistici realizzati dai Tour Operator.

Definizione Volo Charter

Per volo charter si intende un aeromobile noleggiato da uno o più committenti (T.O, associazioni,etc) per una specifica tratta e in un preciso giorno. In questo caso, il passeggero stipula il contratto con l’operatore turistico e non con la compagnia aerea come accade per i voli di linea. Solitamente, il committente acquista i posti sull aeromobile con un contratto di vuoto per pieno, assumendosi un elevato rischio.

Un volo charter  è tale quando a bordo vi sono più di 12 passeggeri, diversamente, si parla di Volo Taxi o Aerotaxi.

Si parla di “catena charter” quando un operatore turistico ricorre con cadenza temporale assidua (uno al mese, uno a settimana, etc) a questa tipologia di volo.
Spesso,però, un committente usufruisce di un volo charter per un evento mirato (una partita di calcio, un concerto, una manifestazione,etc.)

A volte, i grandi Tour Operator  e catene alberghiere importanti, sono proprietari o azionisti delle società di charter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *