Le tariffe aeree e le classi di prenotazione

Condividi:

In questo post tratteremo e approfondiremo alcuni aspetti importanti riguardo le tariffe aeree.

Con il passare degli anni il mercato aereo è cambiato, soprattutto con l’avvento della deregulation e del libero mercato ( 1978) e il conseguente incombere delle Compagnie Low Cost.

Elementi che influenzano il prezzo di un biglietto aereo

Iniziamo questo percorso sottolineando che il prezzo di  una tariffa aerea non è proporzionale solo alla distanza da percorrere ( conteggiata in miglia).

In realtà, vi sono anche altri fattori che concorrono al  costo finale e tra questi menzioniamo:

  • il costo del personale 
  • l’aeroporto in cui si opera: hanno un ruolo importante gli slot
  • La tipologia di aereo e le spese di gestione
  • il prezzo del carburante
  • Il livello  medio reddituale dell’area dove è svolto il servizio
  • concorrenza di mezzi su strada (pullman, treni, etc)
  • concorrenza sulla tratta percorsa di altri vettori aerei: vi sono dei voli, ad esempio quelli con partenza o arrivo nel continente africano che a pari distanza con quelli di alti continenti  hanno un prezzo maggiore. Una motivazione è che tali tratte sono effettuate da pochi vettori. Poca è la  concorrenza, maggiore è il prezzo.

Tariffe Specificate  e Non Specificate

Una prima distinzione delle tariffe si basa su chi le stabilisce:

  • Specificate: sono stabilite tramite accordi interni della IATASi definiscono pubblicate  quando sono presenti sui tariffari delle diverse compagnie aeree.
  • Non specificate: se stabilite al di fuori della IATA. Sono quelle dei vettori indipendenti non appartenenti ad essa, tra cui molti vettori low cost.

Tariffe Normali e Speciali

Le tariffe specificate pubblicate possono essere inoltre Normal Fares e Special Fares.

 Tariffe Normali (Normal Fares)

Le Normal Fares erano molte più diffuse in passato. Hanno validità di un anno e non vi è applicata nessuna restrizione. Ad esempio si possono effettuare cambi di prenotazione anche in seguito ad un eventuale No Show e sono rimborsabili integralmente se si decide di non usufruire del viaggio.

Sono rappresentate soprattutto  dalle tipologie di tariffa:

  • OW (One Way) = corsa semplice. Questa era una tariffa molto costosa e permetteva grande libertà
  • RT ( Return) andata e ritorno inferiore di solito al prezzo di 2 OW.
  • CT: (Circle Trip) per viaggi circolari. Le due tratte hanno un prezzo differente.
  • OJ (Open Jaw- letteralmente traducibile in “mascella aperta) con ritorni da aeroporti diversi da quelli di andata  ma sempre nella stessa nazione. Ad esempio  Andata: Milano – Rio de Janeiro Ritorno San Paolo – Milano

 Tariffe Speciali (Special Fares)

Nel trasporto aereo vi è una grande diversificazione di prezzi riguardo le tariffe dei biglietti. Può accadere che 2 passeggeri che viaggiano affianco per la stessa rotta hanno pagato un prezzo diverso. Le Special Fares sono state istituite per diversificare il più possibile l’offerta dei servizi  con obiettivo principale quello riempire i voli.

Il prezzo di questa tipologia di tariffa è inferiore a quella della Normal Fare perché minori sono i servizi concessi minore è il prezzo del biglietto .

Oltre ai servizi ci sono anche altre restrizioni che vedremo in seguito. Le tariffe così concepite si definiscono Fenced Rates ( Tariffe Recintate)

Una Tariffa Speciale  è mediamente  più economica del 25 – 40% rispetto alla Normal Fare

Si possono distinguere 3 grandi gruppi di Tariffe Speciali:

  • Excursion Fares (sigla YE) : sono applicate solo alle classi economiche.
  • PEX (Purchase Excursion). sigla YPX)
  • Inclusive Tour (YIT)

Excursion Fare (Tariffa Escursionistica)

Questa tariffa è caratterizzata da  limitazioni che riguardano:

  • Periodo di applicabilità (non disponibili in tutti i mesi- periodi dell’anno)
  • Periodo durata: circa un mese in Europa – 3-4 mesi voli da e per gli USA  rispetto alle normal fares (circa un anno)
  • Possono prevedere minimum stay ( un minimo di giorni prima che si possa far ritorno). Solitamente è fissato ad una o due settimane se trattasi di voli intercontinentali, 7 giorni in quelli continentali.

Si   impone la restrizione della minimum stay per evitare che un biglietto con tariffa  excursion fare venga acquistata anche  da un passeggero che viaggi per lavoro che solitamente si ferma poco in un luogo. Altre restrizioni sono:

  • Sunday Rule (il viaggio di ritorno non può avvenire prima della domenica successiva a quella di andata).
  • Divieto di Stop Over
  • Solitamente non è obbligatoria la contemporaneità tra prenotazione e acquisto del volo

Pex (Purchase excursion)

Questa tariffa ha le seguenti caratteristiche:

  • prevede contemporaneità  nell’acquisto del biglietto e del volo.
  • trattasi di una prenotazione dei voli  non modificabile  e sono solitamente validi fino a tre mesi.
  • Non è rimborsabile  (No refundable)
  • Sono disponibili su linee trafficate e hanno anch’esse le restrizioni delle Excusion Fares (Sunday Rule, Minimum Stay, No Stopover)

A sua volta può essere

– APEX  (Advance Purchase Excursion) prenotazione e acquisto del biglietto da 4 giorni a  2 mesi prima dell’effettiva partenza. Solitamente non consentono modifiche alla prenotazione se non con delle alte penali.

Questa tipologia di tariffa  ha delle  caratteristiche principali che possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • anche se solitamente si applicano a tratte di andata e ritorno, a volte, vi è solo una tratta ad un prezzo esiguo.
  • l’Open Jaw non è consentito
  • uno Stop over potrebbe essere garantito pagando un sovrapprezzo.
  • vi sono altre restrizioni come quelle relative al Minimum Stay e Sunday Rul

-IPEX (Instant Purchase Excursion) acquisto e prenotazione non prima di 24 – 48 ore della partenza

-SUPERPEX: si può utilizzare solo su alcuni voli in giorni ed orari precisi

–  INCLUSIVE TOURS utilizzata insieme ad altri servizi turistici che vanno a costituire un pacchetto viaggio.  Possono quindi essere emessi solo da t.o

Classi di Servizio

Ad influire sul prezzo finale vi è anche la classe di servizio indicata con le lettere dell’alfabeto. importante individuarle e comprenderle se si utilizza un GDS .

Possono cambiare da compagnia a compagnia ma solitamente  sono quest riportate qui di seguito:

  • A, F, P : First Class (Prima classe)
  • J,C,D Full Fare Business (Tariffa Business piena)
  •  D,I,Z Discounted Business (Tariffa Business scontata)
  • W,E Premium Economy (Tariffa economica premium)
  • Y,B,M,H  Full Fare Economy (Tariffa  Economica )
  • K,L,Q,V,W,U,T,X,N,O,S Discount Economy:  (Tariffa Economica Scontata)

Stagionalità

Detto questo, le tariffe possono differenziarsi anche a seconda delle stagionalità; del resto come le tariffe degli alberghi e altri servizi.

Prendiamo in considerazione una tariffa con classe di servizio Y che si può cosi presentare:

  • YH Economy High Season : Tariffa economica di Alta Stagione
  • YL Economy Low Season
  • YO Economy Shoulder (mezza stagione)

Infant – Child

In alcuni biglietti si possono trovare le diciture Infant /Child. 

Le compagnie aeree riguardo le tariffe per i bambini si comportano in maniera differente. Solitamente per Infant si intende un bambino che non abbia ancora compiuto i 2 anni (23 mesi).

Un bambino dai 2 fino ai 12 anni non compiuti solitamente sono è considerato Child. 

Vi sono compagnie che non fanno pagare l’infant, a patto che non occupi un posto ma stanno sulle ginocchia dei genitori.

Riguardo il child alcune compagnie effettuano degli sconti, altre fanno pagare il prezzo intero come se fossero adulti. Di seguito il link ad un post che riassume la politica dei prezzi dei passeggeri bambini delle compagnie aeree più importanti.

Questo argomento in futuro verrà arricchito con altri approfondimenti. Se individuate delle imprecisazioni, volete fare domande etc, potete inviare un’email a info@appuntiturismo.it

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Cookie policy