Cos’è un allotment, il release e il vuoto per pieno

Cos'è un Allotment, il Release e il Vuoto per Pieno

Definizione di Allotment

Il termine Allotment (lotto) indica, in particolare in ambito alberghiero, quell’accordo commerciale in base al quale un’agenzia di viaggi chiede ad un hotel di bloccare un determinato numero e tipologia di camere ad un prezzo fisso (opzione) per un determinato periodo.

Diversi tipi di Allotment.

  • Si parla di Allotment senza garanzia, o più comunemente con opzione a release (rilascio – restituzione), quando tra l’hotel e  l’agenzia di  viaggi viene concordata una data entro la quale quest’ultima deve comunicare se confermare o meno l’opzione (su tutte o parte delle camere). Questa formula è molto vantaggiosa per  l’agenzia di viaggi che così può rinunciare  alle camere opzionate senza alcun pagamento di penali. Le strutture  ricettive, invece,  durante tutto il periodo dell’accordo si impegnano a non vendere le camere  a nessun altro. Questa tipologia di accordo viene definito anche con il temine Vendita libera o Free sale.

Il release  nei periodi di bassa stagione è solitamente fissato a circa 10 giorni – 2 settimane dall’effettivo utilizzo delle camere; almeno 3-4 settimane nel periodo di alta stagione.

  • Allotment parzialmente garantito: in questo caso l’agenzia di viaggi pagherà le camere effettivamente confermate al prezzo pattuito nell’accordo, ed una percentuale del costo delle camere invendute  opzionate in precedenza.
  • Dinanzi un allotment totalmente garantito, più comunemente conosciuto come contratto di vuoto per pieno, l’agenzia viaggi si impegna al pagamento di tutte le camere opzionate, indipendentemente dall’effettiva conferma ed impiego.

 La struttura ricettiva ha il vantaggio della vendita  di un cospicuo numero di camere per lunghi periodi. L’agenzia viaggi, acquistando le camere ad un prezzo favorevole, può così effettuare  sostanziosi sconti, soprattutto in bassa stagione. Questa formula contrattuale è utilizzata soprattutto dai grandi e importanti Tour Operator.

APPROFONDIMENTO:

Non vi è l’esistenza di normativa ufficiale che regoli il rapporto tra agenzie di viaggio e strutture ricettive. Tuttavia esse si rifanno ufficiosamente al codice comportamentale concordato tra ECTAA ( European Community Travel Agencies) e HOTREC ( Hotels , Restaurants and Cafes in Europe)

Qui il testo per intero del codice

Art. 21 Allotment:

Ove applicabile, i contratti allotment con arrivi regolari sono soggetti alle condizioni del presente Codice di Comportamento. Clausole specifiche possono essere pattuite tra l’agente di viaggio e l’albergo. Tali contratti, nei quali un numero di camere è lasciato a disposizione dell’agenzia, devono contenere specificatamente tutti i dettagli rilevanti, quali

  • i periodi di prenotazione (inizio, termine, possibili intervalli) „
  • il numero di camere messe a disposizione per ogni periodo del contratto „ tariffe, sconti, commissioni „ condizioni particolari (servizi gratuiti, ecc.) „
  • clausole finanziarie, pagamento, valuta, forma di pagamento, scadenze, ed eventuale deposito cauzionale „
  • informazioni sull’andamento delle vendite (prenotazioni anticipate) „
  •  limiti di tempo per le rooming-list.

Tali concetti e modalità si possono  attuare anche  nei rapporti tra agenzia di viaggi e vettori marittimi o aerei.

Metti mi piace sulla nostra pagina Facebook per non perdere nessun post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *