Definizione di Turismo

Condividi:
image_pdfScarica Versione PDFimage_print

Foto di turisti che consultano una cartina

 

E’ facile rendersi conto quando si fa turismo: visito le attrazioni principali di una città, sono un turista.

Definizione d Turismo

Tuttavia quando  viene chiesto di dare una definizione più concreta  e specifica di questo fenomeno le cose si complicano.Una risposta immediata , la più scontata , potrebbe essere  Il turismo è  viaggiare per  piacere e per divertimento.  In effetti è una tesi corretta  ma  lo “svago” non è assolutamente l’elemento fondamentale .

Questo pensiero deriva dal fatto che dopo l’epoca postindustriale (anni 80 del XX secolo) viaggiare è diventato fondamentalmente un’occasione per staccare la spina dalla quotidianità, a tutti gli effetti un bisogno primario.

E’ necessario sottolineare però, che anche gli spostamenti per andare da  parenti o amici, per  affari,  con scopi religiosi, culturali etc, possono essere considerate forme di turismo.

Una definizione di turismo univoca non è quindi un’impresa facile ma partiamo della sua etimologia . Il termine turismo deriva dal francese tour che significa giro,viaggio, circuito. Questo sta indicare che un elemento  fondamentale affinchè si possa parlare di turismo è che ad una partenza deve imprescindibilmente seguire un ritorno  in un tempo ragionevole.

Il turismo per l’OMT

Una delle definizioni  riconosciuta dagli studiosi del settore, è quella dellOMT  (Organizzazione mondiale del Turismo) secondo la quale   il Turismo è “l’insieme delle attività delle persone che effettuano uno spostamento o soggiornano al di fuori dell’abituale ambiente per almeno 24 ore e comunque per un periodo non superiore ad un anno”. (2005-2007). Chi si allontana dalla propria residenza per un lasso di tempo inferiore alle 24 ore, quindi senza effettuare pernottamento, è denominato escursionista.

L’OMT basa la sua  definizione di turismo fondamentalmente su un fattore economico. Infatti, considera turisti coloro che durante i propri viaggi  usufruiscono di servizi a pagamento e apportano denaro nel luogo di destinazione.

Di conseguenza i diplomatici, i militari, i frontalieri, i nomadi e i rifugiati non sono considerati turisti in quanto solitamente non spendono denaro ma bensì lo chiedono.
Secondo questa logica nemmeno i cantanti, attori , etc , devono essere considerati turisti

Curiosità:Giornata Mondiale del Turismo 

Nel 1970 gli Stati aderenti all’OMT hanno scelto il 27 settembre come Giornata Mondiale del Turismo

Lo scopo di questa celebrazione  è  quello di sensibilizzare sull’importanza del ruolo del turismo all’interno della comunità internazionale. Infatti, il turismo è un fenomeno che inflluisce e ha un potente impatto nel campo sociale, culturale , politico ed ovviamente economico di tutto il mondo.

Leggi anche l’articolo 50 tipologie di turismo

METTI UN LIKE ALLA PAGINA E SEGUI IL GRUPPO FACEBOOK:
Pagina di Appunti Turismo
Gruppo di Appunti Turismo su Facebook
Iscriviti alla News Letter per rimanere aggiornato sull'uscita dei bandi e altre notizie
Se vuoi collaborare con Appunti Turismo, scrivere un articolo, seguire un corso online, richiedere una consulenza in webmarketing & SEO,  o qualsiasi altra cosa di cu hai bisogno, compila il form

Richiesta Informazioni:

image_pdfScarica Versione PDFimage_print
Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

4 risposte

  1. Natalya ha detto:

    Walter un GRANDISSIMO GRAZIE per il glossario. Le definizioni sono chiarissime, esaustive e immediate. Complimenti per un bellissimo lavoro svolto. E’ stato molto molto utile, mi sto preparando per l’esame di guida turistica. Grazie ancora!

    • Walter Nesci ha detto:

      Natalya, non sai quanto quanto mi faccia piacere questo tuo commento!! Ovviamente, se hai qualche dubbio o qualcosa sul quale confrontarti, contattami pure.
      Grazie ancora per il feedback e buono studio.

  2. Anna ha detto:

    Mi sembra ci sia un errore. La definizione dell’OMT esclude espressamente i motivi di lavoro, mentre li include la definizione del Codice del turismo…

    • Walter Nesci ha detto:

      Anna, grazie per il commento. Il lavoratore (viaggio di lavoro, riunioni, meeting etc) anche dall’OMT è definito turista. L’eccezione è riferita a chi parte per cercare un’attività lavorativa nella località di destinazione, ad esempio i migranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.