Consigli utili per prepararsi all’esame di Guida Turistica in Sicilia (e non solo)

Condividi:

Condivido con tutti voi quest’utilissimo articolo di Vitalba Craparo, guida turistica abilitata in Sicilia. Profilo Linkedin

Vi sono dei consigli e delle dritte per prepararsi al meglio all’esame di Guida turistica in Sicilia ma utili anche per le altre regioni.

Che dire? Buona lettura!


Alcuni giorni fa l’Assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo ha pubblicato l’elenco generale degli ammessi alla prova d’esame per l’idoneità all’esercizio della professione di Guida Turistica.  Ecco I nominativi degli ammessi, suddivisi per sede d’esame in appositi elenchi

Se sei all’interno dell’elenco è arrivato il momento di fare il punto della situazione, fare i conti con la strizza e ottimizzare i tempi. Se vuoi rinfrescarti le idee sul bando e sui programmi puoi leggere il mio precedente  articolo.

Ti starai chiedendo quanti giorni ti separano dalla fatidica data d’esame.

È una domanda da un milione di dollari.

Difficile da prevedere con esattezza. Il compito di stabilirle sarà affidato alle Commissioni d’esame, in corso di formazione per ciascuna delle sedi previste, che procederanno alla calendarizzazione delle relative sedute.

Secondo quanto previsto dal bando, la data e la sede d’esame sarà comunicata esclusivamente attraverso la pubblicazione sul sito dipartimentale, almeno quindici giorni prima del giorno previsto.

Quindi non perdere d’occhio il sito e le community.

Qual è il criterio di calendarizzazione?

La frequenza delle giornate e il numero di candidati per ogni seduta possono variare da sede a sede. La lista di esaminandi procede in ordine alfabetico e per accorpamenti relativi alle lingue straniere scelte dai candidati. L’ordine alfabetico può procedere da una lettera scelta mediante sorteggio o più semplicemente iniziare dalla lettera A.

Quanto dura una prova d’esame?

Non c’è una durata prestabilita.

La verifica della conoscenza linguistica è preliminare per tutti coloro che non sono oggetto di esonero in quanto non in possesso dei requisiti elencati all’Art. 8 del Bando.

Se superi la prova linguistica sarai ammesso alle ulteriori verifiche.

Dovrai essere bravo a gestire il tuo tempo durante la breve esposizione dei due itinerari da presentare anche in forma cartacea. Saranno il tuo biglietto da visita!

La Commissione procederà verificando le tue conoscenze.

E, per ottenere l’abilitazione:

Il candidato dovrà risultare idoneo, ad insindacabile giudizio della Commissione, in tutte le materie oggetto delle prova d’esame.

 Come prepararsi nel migliore dei modi per affrontare la prova

Sono trascorsi meno di due anni dalla pubblicazione del bando e possono non essere sufficienti a raggiungere una preparazione capillare sulla Sicilia che raccoglie un patrimonio materiale e immateriale assolutamente notevole. Ma sono sicuramente utili per raggiungere una buona preparazione e la capacità di orientarsi nel tempo e nello spazio.

Molto dipende dal background che ci portiamo dietro, dalla nostra reale passione e aspirazione a diventare una guida turistica e dal modo in cui affrontiamo l’esame.

Il primo scoglio è la lingua straniera per cui è richiesto il livello C1, assolutamente idoneo alla pratica lavorativa.

La fluency è fondamentale.

La prova linguistica è svolta interamente in lingua e mediante diverse modalità finalizzate all’analisi del livello di:

  • Listening: comprensione delle domande e delle affermazioni poste dall’esaminatore apportando risposte corrette e pertinenti.
  • Speaking: linguaggio fluente e chiaro. L’esaminatore potrebbe porre alla tua attenzione un’immagine e chiederti di descriverla. O ancora, mostrarti una mappa della città e chiederti indicazioni per raggiungere un sito rispetto ad un punto ipotetico di partenza scelto.
  • Reading: lettura e comprensione di un breve testo mediante domande a risposta multipla sul contenuto.

Ti consiglio di dedicare almeno 40 minuti al giorno del tuo tempo all’ascolto e allo studio della lingua.

Io continuo ad esercitare e perfezionare la mia conoscenza della lingua inglese mantenendo le buone abitudini intraprese nel periodo di preparazione all’esame.

Inizio la mia giornata accompagnando la mia colazione con 6 Minute English e concludo selezionando un dei tanti talks su TED.

Scegli di guardare film e serie in lingua originale (con sottotitoli in lingua).

Di seguito  un link per  esercitare la tua reading skill

Ricorda che puoi avere tutto a portata di mobile, quindi puoi sfruttare qualsiasi momento utile per esercitare la tua lingua straniera.

Il tempo scorre e il conto alla rovescia potrebbe iniziare tra non molto. Occorre quindi fare un piano d’azione.

Da dove iniziare?

Come prima cosa è importante lavorare bene sui due itinerari da presentare e conoscere alla perfezione le emergenze artistiche, le tradizioni e le peculiarità dei luoghi oggetto dei tuoi percorsi.

È inoltre molto importante approfondire tutti gli argomenti possibili, direttamente o trasversalmente, collegati agli itinerari presentati.

Controlla l’esistenza di ipotetiche connessioni tra l’itinerario ambientato in Sicilia e quello che hai sviluppato in un’altra regione italiana. Legami tra argomenti, luoghi e testimonianze caratterizzati da simili aspetti possono essere innumerevoli e identificarli ti aiuterà ad acquisire una conoscenza a ventaglio.

Immagina il tuo itinerario come una grande matrioska che ne contiene tante più piccole all’interno.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Puoi aiutarti realizzando delle mappe concettuali per fissare gli argomenti e metterli in correlazione tra loro.

Non trascurare le realtà museali dell’isola e focalizza gli oggetti più rilevanti presenti in ognuna. Crea un elenco.

Prepara un calendario delle più significative feste patronali e celebrazioni religiose. Le festività sono strettamente legate alla preparazione di dolci e pietanze, delizioso patrimonio della tradizione.

Ti consiglio un testo davvero utile ed estremamente piacevole da sfogliare:

  • Pani e dolci di Sicilia di Antonino Uccello, edito da Sellerio nel 1985.

Oggi reperibile nelle Biblioteche pubbliche e universitarie. Puoi trovare una delle rare copie in circolazione su Amazon.

Per analisi su tematiche importanti legate ad artisti e correnti stilistiche che hanno caratterizzato la produzione isolana consiglio:

Molto utili anche la Collana monografica Luoghi di Siciliadella rivista Kalós che propone piccoli focus su tante città dell’Isola.

Non perdere di vista la timeline

Dalla preistoria ai giorni d’oggi: tanti, tantissimi tasselli da porre uno dietro l’altro e da analizzare con occhio critico, oltre che scientifico:

  • Sicilia archeologicadi Sebastiano Tusa.
  • Breve storia della Sicilia di Amelia Crisantino.

Infine, non trascurare la Legislazione turistica. Puoi trovare un capitolo dedicato nella Guida Turistica DES scaricabile online

Attenzione anche alle ultimissime novità in materia, come questa.

Ultimo suggerimento?

Gli interessanti approfondimenti messi a disposizione dal Dipartimento dei beni culturali e dell’Identità siciliana, tutti a portata di click.

Non ti resta che aggiungere tanto impegno, determinazione e cura del dettaglio.

Manuali per Esame Guida Turistica

I manuali in commercio per la preparazione all’esame di guida turistica sono :

  • “La guida turistica. Manuale completo per la preparazione all’esame di abilitazione. Teoria e quiz. Con software di simulazioneEdizioni Simone

  • L’esame di abilitazione alla professione di guida turistica. Manuale di preparazione -HOEPLI Editore

Gruppo di Appunti Turismo su Facebook
Se vuoi collaborare con Appunti Turismo e scrivere un articolo con tematica attinente al settore turismo, invia un email a info@appuntiturismo.it
Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Cookie policy