Turismo Slum

Condividi:

Bambini in uno slum africano

Il turismo Slum (in italiano “bassifondo” ,quartiere povero) . anche a volte definito “turismo del ghetto”, è quello che coinvolge aeree povere , in particolare in India, Brasile, Kenya e Indonesia.
Lo scopo è quello offrire ai turisti l’opportunità di vedere luoghi “non turistici” di una citta o stato.

La storia del turismo slum

Verso la metà del 1800, i ricchi londinesi viaggiavano verso la zona dell’ East end,  caratterizzata dalla presenza di case popolari. Le prime visite iniziarono con il pretesto di attuare beneficenza

Nei decenni successivi la pratica si estese nei quartieri delle città dù+.

Il fenomeno turismo dei bassifondi ha avuto un arresto nella metà del 1900, ma riacquistò popolarità dal 1948 in Sud Africa a causa dell’apartheid.

In epoca più recente, il successo del film “The Millionaire” ha portato la povertà dell’India all’attenzione del mondo. il turismo slum si è così esteso alla città di Dharavi, sede della più grande baraccopoli dell’India.

Rate this post
Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Cookie policy